L’alternativa al mare: fiumi, laghi, cascate | ViviamoPisa

Storie

L’alternativa al mare: dove fare il bagno nel fiume vicino Pisa

L’alternativa al mare: dove fare il bagno nel fiume vicino Pisa

Vuoi fuggire dalla calura e dalle folle? Questo articolo fa per te!

Vuoi passare una giornata diversa dal solito? Continua a leggere!

Estate è sinonimo di mare, spiaggia e ombrelloni ma ogni tanto è bello cambiare scenario, per fortuna la nostra bella regione offre tanti paesaggi diversi così che è possibile sostituire alle acque salate del Tirreno quelle dolci di fiumi, torrenti e laghi dell’entroterra.

In questo articolo condividiamo cinque proposte a meno di 2 ore in auto da Pisa.
 

Dove fare il bagno nel fiume in toscana

 

Masso delle Fanciulle e degli Specchi

Partiamo con una delle località più note, resa famosa negli ultimi tempi da Instagram che ha portato inaspettata popolarità a questo splendido specchio d’acqua all’interno della riserva del Berignone, tra Pomarance e Volterra, dove scorre il fiume Cecina.

Il nome “Masso delle fanciulle” cela una triste leggenda: si dice che tre donne annegarono qui cercando di fuggire le molestie di un signore del luogo.

Come arrivare

Consigliamo di arrivare dalle Saline di Volterra, invece che da Lanciaia, perché la strada è meno dissestata e ci sono numerosi cartelli.

📍Guarda la posizione esatta su Google Maps

Torrente Pavone

A poca distanza si trova anche la “Pozza verde” sul torrente Pavone, vicino a Montecastelli Pisano, nel comune di Castelnuovo Val di Cecina. Il nome è dovuto alle acque dallo splendido color smeraldo che accolgono i bagnanti. In tutta la zona ci sono delle piscine naturali, circondate da spiaggette. La prima è facilmente raggiungibile con un sentiero che parte dallo spiazzo lungo la strada (il secondo sulla sinistra, dal ponte che attraversa il letto del torrente). Da qui si può seguire il torrente per incontrare altre piscine naturali.

Come arrivare

Attraversa Pomarance continuando prima in direzione Larderello (S.R. 439) e poi San Dalmazio/ Montecastelli Pisano. Dopo San Dalmazio c’è il ponte sul Torrente Pavone e sulla sinistra due spiazzi dove lasciare l’auto. Dal secondo parte il sentiero che conduce alla prima piscina naturale.

📍Guarda la posizione esatta su Google Maps
 

Cascate in Toscana dove fare il bagno

 

Cascate di Candalla

A poca distanza da Camaiore si trova uno degli scenari più magici per rinfrescarsi in estate, con le rovine di un antico mulino, un’acqua dal suono dolcissimo e giochi di luce fatati.

Come arrivare

📍Guarda la posizione esatta su Google Maps

In auto

Dopo aver attraversato il centro storico di Camaiore, proseguire fino all’incrocio con la Badia di Camaiore, qui svolta a sinistra in direzione di Candalla e Casoli. In circa 5 minuti arriverai ad un ponticello, da qui ci saranno dei cartelli che segnalano ‘Via di Candalla’ e l’Osteria di Candalla. In prossimità del ristorante conviene iniziare a cercare parcheggio.

Attenzione però, potresti rischiare la multa!

Con la navetta gratuita

Il Comune di Camaiore ha messo a disposizione questo servizio per evitare disagi.

A questo > link < puoi vedere le fermate e i parcheggi lungo il percorso della navetta.

Il servizio è solitamente effettuato ogni sabato e domenica dal 16 giugno al 26 agosto, 15 agosto compreso, con orario 09.30-14.00 e 16.00-18.30. Viste le difficoltà relative all’emergenza sanitaria Covid-19, consigliamo però di telefonare all’Ufficio Informazioni Turistiche al numero 0584 617766, aperto ogni giorno d’estate in orario 09 – 13 e 16 – 21 per conferma.

Dal paese di Candalla c’è una strada asfaltata pedonale di circa 50 metri, tutta in salita, che porta alla prima cascata. Se si vuole, ci si può già fermare qui per fare un bagno oppure proseguire oltrepassando il ponticello continuando sull’unico sentiero disponibile. Qui si incontrano lungo la strada più punti dove fare il bagno e altre cascatelle.

Le cascate del Ghiaccione

Poco distante da Chianni si trovano tre magnifiche cascate all’ombra del bosco. La più famosa è il il Tonfo degli Ebrei, una cascata di circa 10 metri, seguita dal Salto della Capra.

Come arrivare

Prendi la strada che da Chianni arriva a Castellina Marittima, dopo un ponticello su un fiumiciattolo chiamato La Torre, se ne trova subito dopo un altro sul torrente Carbonaia, qui puoi lasciare l’auto. Al lato della strada c’è un sentiero che segue il fiume.

📍Guarda la posizione esatta su Google Maps

 

Laghi in Toscana dove fare il bagno

 

Lago di Gramolazzo

Questo specchio d’acqua si trova ai piedi del Monte Pisanino, sulle alpi Apuane vicino a Lucca, precisamente nel comune di Minucciano.

Ci sono numerose spiaggette e aree attrezzate che ti permetteranno di godere appieno del lago.

Come arrivare

Da Castelnuovo di Garfagnana, proseguire per Piazza al Serchio e poi per Aulla. Il lago si trova a pochi chilometri da qui. Si può arrivare anche con il pullman da Massa o con il treno fino a Piazza al Serchio e raggiungere il lago con una bella camminata.

📍Guarda la posizione esatta su Google Maps
 

Informazioni pratiche

Se per andare al mare bastano un paio di infradito, il costume e una t-shirt, un’escursione di questo tipo richiede un po’ più di preparazione.

Innanzitutto, occorre essere in buona forma fisica per poter percorrere i sentieri che portano agli specchi d’acqua, spesso dissestati e in salita, o parzialmente nell’acqua.

Cosa indossare:

  • Scarpe da trekking.
  • Abbigliamento sportivo.
  • E ovviamente il costume da bagno!

Cosa mettere nello zaino:

  • Scarpe da scoglio (per scendere in acqua senza farsi male).
  • Maglietta, pantaloni, biancheria di ricambio in una busta di plastica. Spesso c’è da guadare un corso d’acqua e ti bagnerai completamente. In questo modo potrai rivestirti con degli abiti asciutti (a seconda del percorso puoi anche lasciarli in auto).
  • Sacca impermeabile a tenuta stagna per telefono, chiavi e portafoglio (stessa ragione di cui sopra).
  • Asciugamano in microfibra, occupa poco spazio e asciuga subito.
  • Pranzo al sacco e borraccia piena.
  • Cappellino e crema solare.

Bagni sicuri nel fiume:

  • Consigliati solo se sai nuotare bene.
  • Non rimanere troppo nell’acqua fredda, potrebbe provocare crampi muscolari e quindi difficoltà nel rimanere a galla.
  • Dopo essere stato tanto sotto il sole non buttarti accaldato nell’acqua, ma riposa un po’ all’ombra prima di tuffarti.
  • Non nuotare mai a stomaco pieno o completamente vuoto.
  • Fai attenzione alle rocce e alle diverse profondità.

Infine, non lasciare segno del tuo passaggio: rispetta l’ambiente e non sporcare!

Potrebbe interessarti

Enable Notifications    OK No thanks